Sbiancamento denti: diverse tipologie

Odontoiatria

Lo sbiancamento dei denti, realizzato da un dentista specializzato, fa tornare bianco e brillante ogni sorriso. Per sbiancare i denti esistono diverse tecniche professionali. Tutte utilizzano agenti chimici non aggressivi, attivati da fonti luminose

Sbiancamento dei denti: cos'è

Lo sbiancamento dei denti, realizzato da un dentista specializzato, ha lo scopo di far tornare bianca e e brillante la dentatura. Per sbiancare i denti esistono diverse tecniche professionali. Tutte utilizzano agenti chimici non aggressivi, attivati da fonti luminose (led o laser).

Quanti sono i tipi di sbiancamento? 

In commercio esistono diversi tipi di sbiancamento ma nel nostro studio ne vengono effettuati principalmente tre.

SBIANCAMENTO LEGGERO

Lo sbiancamento leggero. Si tratta di un trattamento sbiancante rapido, nato per chi cerca una soluzione pratica e veloce per ottenere un sorriso ancora più bianco dopo la pulizia dei denti. Questo tipo di sbiancamento è di sicuro il trattamento più delicato di tutta la gamma: 

  • utilizza una bassa concentrazione di perossido di carbamide (16%)

  • non richiede la protezione gengivale

  • dura solo 10 minuti

SBIANCAMENTO FORTE

Lo sbiancamento forte è un trattamento sbiancante professionale di nuova generazione, elimina i disagi durante l'applicazione. Inoltre:​​​​​

  • rispetta la salute dei denti

  • garantisce il risultato del trattamento rendensolo efficace e naturale

Questa tipologia di sbiancamento è stata studiata per affrontare le situazioni più difficili, come denti con macchie da tetraciclina o denti sottoposti a terapia endodontica. Inoltre è in grado di produrre ottimi risultati in un'unica seduta, anche partendo da tonalità più scure.

Lo sbiancamento forte si svolge in 4 cicli sbiancanti nei quali il gel viene applicato, attivato e rimosso, da un professionista. In caso di tonalità particolarmente scure è possibile effettuare fino a 6 cicli nella stessa seduta. Prima di applicare il gel sbiancante (perossido d'idrogeno al 29%) sarà applicata una barriera isolante a protezione delle gengive. Una volta applicato, il gel sbiancante viene foto attivato, procedendo dente per dente, usando una comune lampada polimerizzatrice per pochi secondi, oppure con la lampada ad arco foto attivando il gel simultaneamente su ambo le arcate in soli 2 minuti.

SBIANCAMENTO DOMICILIARE

Lo sbiancamento domiciliare consiste nell'inserire il gel nei serbatoi che dovranno essere indossati per 7-14 giorni oppure durante il giorno o alla sera a secondo della comodità del paziente. Alla fine del trattamento si potranno notare denti più bianchi. Questo tipo di sbiancamento è ottimale perché non è invasivo o aggressivo e sbianca in modo graduale fino a ottenere dei risultati eccellenti.

Contatta Ora l'Autore

Contatta