Implantologia a carico immediato: di cosa si tratta?

Odontoiatria

Un dente non recuperabile per una malattia parodontale, una carie distruente o una frattura della radice va necessariamente estratto. Questo è possibile grazie all'implantologia, conosciamo nel dettaglio quella definita "a carico immediato"

Implantologia a carico immediato: definizione

Il termine “implantologia a carico immediato“ significa che i denti sono posizionati entro 24/48 ore in modo fisso, cioè non con una protesi mobile. Gli impianti dentali, con viti in titanio, servono a fissare le nuove corone dentali, a vantaggio di sorriso e masticazione. 

Cos'è l'implantologia a carico immediato?

L'implantologia a carico immediato è una tecnica odontoiatrica che consente di tornare ad utilizzare la propria dentatura senza alcun problema. Si può utilizzare anche nei casi in cui la mancanza di denti sia elevata, ad esempio nei casi in cui il paziente presenta la carenza di un'intera arcata dentale.

Un tempo in questi casi si utilizzavano impianti mobili, chiamati dentiere, che purtroppo mostravano una lunga serie di problematiche. L'implantologia a carico immediato permette di utilizzare nuovamente i denti, come fossero quelli veri presenti in gioventù. L'intervento è semplice e scarsamente doloroso, inoltre permette di utilizzare i denti già dopo poche ore, senza dover aspettare giorni interi per farlo. Chiaramente deve essere l'odontoiatra a valutare la specifica situazione, consigliando al paziente l'intervento migliore da effettuare nel suo caso.

Come funziona l'implantologia a carico immediato?

In linea generale l'implantologia oggi si basa sull'utilizzo di viti di ancoraggio in materiale biocompatibile. Questo materiale è il titanio, lo stesso che si utilizza per le protesi ortopediche. Il titanio offre il vantaggio di poter essere incorporato nell'osso, ristabilendo la corretta funzionalità dentale. Al contrario di quanto avviene con le protesi tradizionali, l'impianto dentale con viti al titanio diviene coeso e perfettamente utilizzabile, in modo che il soggetto che lo porta sia in grado di mangiare ciò che desidera e da durare nel corso degli anni. Per implantologia a carico immediato si intende l'utilizzo di questa tecnica per il posizionamento di ampie protesi fisse, da ancorare ad un ristretto numero di perni. Il vantaggio sta nella microinvasività dell'intervento, che ne consente la pratica su qualsiasi tipologia di paziente.

La protesi provvisoria

Ogni persona ha una dentatura del tutto originale, singolare e specifica. difatti è possibile riconoscere un soggetto attraverso l'osservazione dei suoi denti. Per questo motivo chi necessita della sostituzione di un'intera arcata dentale deve aspettare un certo tempo perché la protesi fissa sia pronta. Durante un intervento di implantologia a carico immediato l'odontoiatra fissa ai perni una protesi provvisoria; in questo modo il paziente potrà tornare alla propria vita, utilizzando la protesi provvisoria mentre si prepara a quella fissa, adatta alla sua bocca e alla sua specifica dentatura. Nell'arco di alcuni giorni sarà disponibile la protesi definitiva, che andrà a sostituire quella provvisoria, senza alcuntipo di dolore o fastidio da parte del soggetto che la porta.

L'implantologia a carico immediato si può praticare su soggetti che presentano una buona quantità di osso mandibolare e che non soffrono di particolari patologie gengivali. Sarà, ovviamente, l'odontoiatra a valutare queste specifiche caratteristiche, utilizzando vari metodi diagnostici.

Contatta Ora l'Autore

Contatta