I 7 pilastri della nutrizione sportiva

Biologia della Nutrizione

Vediamo quali sono i sette punti essenziali per una corretta nutrizione prima e dopo lo svolgimento di attività fisica

Sport sinonimo di rigore

Fare sport, a livello professionistico ma anche a livello amatoriale, impone un certo rigore anche a tavola, per non vanificare lo sforzo, se lo sport lo si pratica per puro piacere, per non pregiudicare il risultato, se si è professionisti.

Scopriamo assieme quali sono i fondamenti di una corretta nutrizione applicata allo sport. Sono qui divisi in 7 punti essenziali.

La varietà
La “varietà” è l’elemento vincente dell’alimentazione dello sportivo: una dieta adeguatamente variata garantisce l’apporto di tutti i nutrienti necessari per le attività quotidiane di allenamento e per tutte le gare sportive.

Il metodo corretto
La prima colazione deve essere particolarmente curata e ricca di alimenti. La giornata alimentare deve essere suddivisa con la regola dell’orologio, in tre pasti principale e due spuntini, funzionali all’orario dell’allenamento o della gara, in modo da non entrare in trance agonistica né a digiuno da troppo tempo, né a digestione in corso.

Il mix equilibrato
L’energia necessaria allo sportivo deve derivare per lo più (circa il 55 - 60%) dai carboidrati. Non bisogna esagerare con le proteine: solo i più giovani hanno una reale necessità di un maggior apporto proteico funzionale alla crescita, insieme a un’assunzione più consistente di frutta e verdura.

L’idratazione adeguata
L’idratazione è fondamentale per lo sportivo: bisogna gareggiare correttamente pre-idratati e assumere tanta acqua quanto peso si perde durante l’allenamento. Attenzione all’alcool, non aiuta l’idratazione ed è quindi da evitare (così come la caffeina) soprattutto negli sportivi più giovani.

Il giorno della gara
Prima della gara: programmare con cura gli orari dei pasti e assumere cibi facilmente digeribili e che garantiscano il carburante durante tutta la sessione agonistica. Durante le pause: recuperare acqua, sali minerali e carboidrati per affrontare bene il proseguio della gara. Dopo la gara: non saltare il pasto, pranzo o cena che sia.

Gli integratori
L’utilizzo di integratori può essere d’aiuto nei casi di elevata richiesta energetica durante lo sforzo fisico, ma va attentamente valutato dietro confronto con il nutrizionista.

Attenzione alle “diete”
Uno sportivo in sovrappeso deve limitare le calorie e aumentare il dispendio di energia, ricordando che la riduzione calorica finalizzata alla perdita di peso va effettuata gradualmente (in particolare nei bambini) e sempre sotto la supervisione di un nutrizionista esperto.

Contatta Ora l'Autore

Contatta