Psicosomatica: quando il corpo ci parla

Psicologia

Sintomi fisici che non hanno una causa organica, capiamo insieme cos'è la psicosomatica

Psicosomatica: di cosa si tratta

A volte accade che un malessere fisico interferisca con la vita quotidiana, limitando le nostre attività. Può trattarsi di un mal di testa o di disturbi gastrointestinali, oppure di dermatite, il fatto è che dopo vari accertamenti medici, non si è ancora scoperta l'origine e la causa scatenante il sintomo fisico. Eppure la persona ne soffre e non sa come uscire da quella situazione. Ecco allora che i dottori azzardano l'ipotesi che si tratti di un disturbo psicosomatico, cioè di un sintomo fisico che non ha alcuna causa organica, ma che invece rispecchia un disagio psichico e una sofferenza interiori.

Esiste, infatti, una branca della psicologia chiamata "psicosomatica", che si occupa delle connessioni esistenti tra un disturbo fisico e un malessere psicologico. Essa ha origini lontane, già a partire dagli Antichi Greci, si riteneva che corpo e mente fossero strettamente collegati e in comunicazione tra loro.

Psicosomatica: può succedere a tutti

Tutti noi nell'arco della vita ci confrontiamo con situazioni stressanti, come ad esempio problemi familiari, scolastici o lavorativi, lutti, separazioni o repentini cambi di routine dovuti a trasferimenti, matrimoni, nascite, malattie. Generalmente le persone riescono ad affrontare le varie prove a cui la vita le sottopone, ma a volte capita che vi siano delle conseguenze emotive e psicologiche e che esse si manifestino attraverso un sintomo fisico, come emicrania, dermatite, mal di stomaco, problemi di digestione, disturbi cardiaci o di respirazione. Si tratta di una condizione estremamente diffusa e comune, ma non tutti sanno come affrontarla, poiché genera preoccupazione nella persona che manifesta il sintomo e nei suoi familiari.

Innanzitutto, è bene imparare come distinguere un disturbo fisico dal malessere psicosomatico e per farlo, è fondamentale effettuare degli accertamenti medici prescritti dal proprio medico curante, in modo da capire se il disturbo ha una causa organica o no. Nel caso in cui gli esami non evidenzino alcuna origine organica del sintomo, allora è probabile che esso sia dovuto ad una sofferenza interiore.

Psicosomatica: cosa fare

A volte la persona non riesce ad esprimere il proprio disagio psicologico, così il corpo si fa carico del "problema", portando alla luce la difficoltà o il conflitto interiore attraverso la comparsa di un sintomo fisico, più o meno accentuato.

Il disturbo, quindi, è un segnale della nostra mente che ci avverte che qualcosa non funziona; è un invito a risolvere quella situazione che ci procura sofferenza, in modo da recuperare uno stato di benessere.

Molte persone cercano di soffocare in tutti i modi il dolore, la rabbia e le emozioni, ma questa strategia è controproducente. É possibile superare il sintomo psicosomatico con un adeguato percorso di sostegno psicologico.

Con l'aiuto di uno psicologo o psicoterapeuta esperto, è possibile individuare quali sono le cause psicologiche del malessere e individuare le strategie più adatte per risolverlo.

Non è facile trovare il coraggio di affrontare il disagio interiore e riuscire ad esternarlo, ma questa è l’unica strada verso il cambiamento e la risoluzione del sintomo psicosomatico.

Dott.ssa Laura Guaglio

Psicologo

marker Piazza Cattaneo 1 TRECATE (NO) - 28069 Trecate (NO)

Contatta Ora l'Autore

Contatta