10 consigli per un "piatto in forma"

Medicina di Base

Il cosiddetto “piatto in forma“, ha ormai quasi sostituito la ben nota “piramide alimentare“, vediamo nel dettaglio cos'è e come si compone un "piatto in forma"

Cos'è il "piatto in forma"?

Il "piatto in forma" è suddiviso in 4 spicchi, ognuno dei quali rappresenta una categoria alimentare proporzionalmente distribuita (vedi fig. 1):

- A sinistra abbiamo: frutta e ortaggi, fibre, sali minerali e vitamine.

- A destra abbiamo: cereali integrali ricchi di fibre e con un basso indice glicemico e le proteine salutari, ovvero pesce e legumi, questi costituiscono un'alternativa alla carne rossa e ai formaggi da limitare soprattutto in gravidanza.

- Il denominatore comune del piatto in forma è dato dalle fibre, indispensabili per la regolazione dell'assorbimento dei nutrienti e per il corretto funzionamento intestinale.

- Condimento: preferire l'olio extravergine di oliva ricco di grassi buoni, vitamine e antiossidanti, mentre come bevande è da preferire l'acqua che ha zero calorie ed è ricca di sali minerali importanti (è necessario berne almeno 2 litri al giorno).

Fig. 1

10 consigli utili

  1. Quando scegliete cosa mangiare fatelo con la testa e non con la gola. Varia le tue scelte in modo da dare all'organismo tutto quello di cui ha bisogno. Le calorie assunte devono sempre essere in equilibrio con quelle consumate.

  2.  Mangia più cereali, meglio se integrali. Consumate almeno 5 porzioni al giorno di frutta e verdura, fonti di vitamine, sali minerali, fibre, acqua e sostanze antiossidanti. 

  3. Limita i grassi ma non rinunciare al gusto. Prediligi quelli di origine vegetale come l'olio extravergine di oliva. Mangiate pesce 2-3 volte a settimana poichè è ricco di preziosi acidi grassi omega-3.

  4. Bere acqua purifica il corpo. Consumatene almeno 1,5 - 2 litri al giorno, sono invece da limitare le bevande zuccherate.

  5. Fare la spesa a stomaco pieno e con la lista di cosa comprare, in questo modo eviterete di farvi guidare dalla gola.

  6. Fare 3 pasti al giorno e, se preferite, fate due spuntini al giorno, sono una buona soluzione per evitare di abbuffarsi al pasto successivo e danno l'energia necessaria per nutrire mente e corpo.

  7. Non sottovalutare la prima colazione e non saltare mai i pasti.

  8. Consumare legumi 1-2 volte a settimana, anche abbinati con pasta e riso. I legumi costituiscono una fonte preziosa di proteine e possono sostituire carne e pesce.

  9. Non credere ai miracoli. Bando alle diete restrittive poichè causano il cosiddetto "effetto yoyo", prima si dimagrisce e poi si ingrassa. Per essere in buona salute non servono digiuni, fatiche eccessive in palestra e diete sbilanciate.

  10. Usare poco sale. Il sale è già presente in tanti alimenti e l'eccesso potrebbe favorire la comparsa di problemi come l'ipertensione arteriosa. Inoltre è bene usare sale iodato per prevenire alcune malattie della tiroide. ​​​

Contatta Ora l'Autore

Contatta